Intitolare a Carlo Bertocchi la Palestra di Via Andrea Costa. Una proposta del Caffè

 

 

 

Qualche sera fa, un amico (non di Molinella) ci faceva notare che siamo forse l’unico paese in cui per individuare una palestra si deve ricorrere al nome della strada.

Ci riferiamo, l’avrete capito, alla Palestra Vecchia, indicata sempre come la Palestra di Via Andrea Costa. Piuttosto che chiamarla col nome della strada che gli passa davanti, sarebbe quasi meglio cancellare la Via e dire semplicemente Palestra Andrea Costa, l’apostolo socialista a cui i suoi concittadini imolesi, all’inizio del secolo scorso, hanno intitolato addirittura una società sportiva. Meglio ancora, intitolarla ad una vecchia gloria dello sport mollinellese.

E allora, chi meglio di Carlo Bertocchi - mezzofondista di livello internazionale, primo molinellese in Azzurro, campione italiano dei 3000 siepi nel 1942 - chi meglio di lui potrebbe avere titolo per dare il proprio nome ad una palestra che aspetta di avere un nome almeno dal 1943, quando smise di essere la Palestra della GIL (traduzione ad uso dei più giovani: Gioventù Italiana del Littorio) per diventare Palestra tout court e poi, dal 1979, Palestra Vecchia per distinguerla dalla Nuova, costruita nel frattempo accanto alle Scuole.

Crediamo che sul nome di Carlo Bertocchi ci sarebbe il consenso di tutti gli sportivi molinellesi, senza polemiche o assurdi distinguo di carattere politico, come purtroppo è successo in passato per altri nomi.

Giriamo quindi la proposta al sindaco e all’assessore allo sport, con la speranza che la facciano propria e magari completino la ricognizione degli impianti comunali per dare un nome a quelli che ancora non l’hanno o, al massimo, si chiamano come la strada più vicina.

Quest’anno ricorre, tra l’altro, anche l’80° anniversario della promozione del Molinella Calcio in Serie B. L’uomo-simbolo di quella squadra (fino al 1996 la squadra del più piccolo comune d’Italia ad aver giocato nella Serie Cadetta!) fu indubbiamente il capitano Valter Spanazzi, che per quell’impresa, nel nome di tutti i suoi compagni di squadra, meriterebbe che gli fosse intestata almeno una via. Una proposta che questo giornale ha già sostenuto, senza successo, nel 1993 (quando ancora si chiamava Omnibus), in occasione del decimo anniversario della scomparsa del vecchio capitano. Forse, questo è il momento buono per tirarla fuori dal cassetto un’altra volta.

La Redazione

 

Link > Carlo Bertocchi, il primo molinellese in Azzurro:

http://www.duecaffe.it/index.php?option=com_content&view=article&id=8140:il-caffe-della-domenica-2016-07-14-14-49-40&catid=61&Itemid=238

 

 

 

   

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI 

Programma / Sfoglia la Brochure

 

 

tutto lo sport

Notizie del giorno


ANIMALI DAL MONDO / 71

Addio a Chaser, il cane più intelligente del mondo. Capiva più di 1000 parole

      

                        [Apri]

                    [Precedenti]