KARATE

Memorial Pajello

 

 

 

 

1° Memorial Alessando Pajello. Molinella-Palazzetto dello Sport, 9-10 febbraio.

Per ricordare il Maestro ad un anno dalla scomparsa, Aikaf Molinella ha organizzato un Seminario Internazionale tenuto da Sensei Ilija Jorga, 10° dan e fondatore dello stile Fudokan.

 

I MEMORIAL SENSEI ALESSANDRO PAJELLO

Il 9 – 10 febbraio, a Molinella, si è tenuto un evento importante in occasione della celebrazione del primo anno della morte del Maestro Alessandro Pajello. L’A.I.K.A.F ( Associazione Italiana Karate Fudokan ) da lui fondata, nella persona del M° Monia Atti e dei suoi collaboratori, ha organizzato il Primo Memorial con un seminario di due giorni presso il Palazzetto dello Sport tenuto da Higashiyama Sensei Ilija Jorga 10° Dan e Fudokan Founder accompagnato dai suoi assistenti il M° Aleksandar Simic e il M° Igor Gajic e con la partecipazione di tantissimi Dojo provenienti da tutta Italia e dall’estero.

Sono intervenuti:

da Roma la W.F.F Italia Settore Sportivo nella persona del M° De Luca Roberto da Milano i Maestri Lacedonia Sergio, Mascani Giuseppe e Varisco Andrea.

da Milazzo il M° Radovan Bogojevic e il M° Biagio Rantuccio dalla Toscana il M° Pallotta Roberto

da Ferrara il M° Franceschini Paolo

da Ravenna con gli allievi il M° Sartini Riccardo

e dalla Svizzera il M° Branco Pavovlic con la sua delegazione.

In tutto i partecipanti sono stati una novantina, che dopo l’eccellente stage, hanno commemorato Sensei Alessandro Pajello con una cerimonia dove Sensei Jorga elogiando l’amico, lo ha salutato con un minuto di rispettoso silenzio, promettendo di partecipare a tale evento ogni anno.

E’ intervenuto anche l’Assessore allo Sport del Comune di Molinella Andrea Scalambra, che ha consegnato una targa commemorativa destinata ai famigliari del M° Pajello e ritirata dal Presidente A.I.K.A.F Manuela Fronzke.

Ha seguito il pranzo organizzato dal Comitato Eventi dell’A.I.K.A.F presieduto da Barbara Vaccari, Mary Russo, Gardin Marcello, Falanga Gianni e Vigilante Sara.

L’intero Staff Tecnico vuole ringraziare tutti i partecipanti per questo I Memorial Sensei Alessandro Pajello in ricordo di un uomo che ha dato la vita per il Karate facendo dell’A.I.K.A.F un’Associazione improntata ai principi basilari ed etici dell’arte marziale conosciuta come “ Via della mano vuota “. Il M° Pajello verrà sempre ricordato con affetto, rispetto e stima da coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo o di essere stati suoi allievi, portando avanti gli ideali da lui con tanta costanza e determinazione insegnati, con la stessa etica e serietà, con la stessa umanità e chiarezza nel rispetto dell’individualità e delle capacità di ognuno, ma con la stessa dedizione.

Un grazie a tutti e un arrivederci al prossimo anno.

Simona C. Barsantini

 

il_caffe

 

 

     SPORTIVAMENTE 2019

 

 

 

 

   

 

 PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

 

link


link

gazzetta

carlino

nuova ferrara

[Articoli Precedenti]

20-11-2018 


ANNIVERSARI

 

Ezio Chiarini, da 40 anni alla redazione del Bollettino Parrocchiale, la testata più antica di Molinella
[Leggi]

macchina da scrivere

  
             


ANNIVERSARI

Ricordo del Grande Torino. Quando anche Reno entrò nell'orbita granata col Progetto Green Toro
[Leggi] 

 
macchina da scrivere

         


AVVENIMENTI

 

L'inaugurazione del Nuovo Cinema Teatro. La terza in 164 anni 
[Leggi]

macchina da scrivere

PERSONAGGI

La Società Italiana di Storia dello Sport si rivolge al Caffè per avere notizie della Corridora
[Leggi]
 macchina da scrivere

   


AVVENIMENTI

Sportivamente 2019 è ... "Un viaggio intorno al Muro". Tra gli ospiti, Marino Bartoletti, Josefa Idem e Walter Veltroni
[Leggi]
macchina da scrivere

            

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.    


[Articoli Precedenti]

PERSONAGGI

tutto lo sport

Notizie del giorno


 

 

 

www

 Nella sezione foto
(Archivio>Archivio foto)

Campionati studenteschi: corsa campestre

8 febbraio

 

 

 

ANIMALI DAL MONDO / 68

Lo credevano morto. Sepolto vivo, Dik si libera è torna a casa

      

                        [Apri]

                    [Precedenti]

LIBRI DEL CAFFE'

 

[Apri]