CALCIO

Molinella biancorossa

 

 

 

 

L’inattesa e sorprendente sconfitta del Vaccolino a Codifiume e quella un po’ meno clamorosa ma altrettanto importante della Sorgente ad Ambrogio, proiettano Ospitalese e Nuova Codigorese (che ieri hanno pareggiato 4-4) in testa alla classifica del Girone L di Seconda Categoria, appaiate al Vaccolino a quota 19 punti.

Per lo sport molinellese, almeno per quello di squadra, questo non è un gran momento, con la pallavolo ancora ferma a zero punti dopo 6 partite di campionato, con il basket che ne ha perse 7 di fila, scivolando fatalmente verso il fondo classifica, e il calcio che arranca ai limiti della zona playout.

E allora ci consoliamo guardando la classifica dell’Ospitalese, una realtà sportiva non estranea alle vicende di casa nostra per il suo legame storico con l’US Reno; una squadra, soprattutto, imbottita di tanti molinellesi, dall’allenatore Zama al ds Mariotti, da Turatti a Rambaldi e Chiarini, da Monti 1&2 ai fratelli Mainardi, da Bonomo e Bettini all’eterno Ciampagna (18 campionati in maglia biancorossa!). Con loro, anche tanti altri ex Molinella Calcio passati all’altra sponda calcistica del fiume.

Il campionato, come si dice sempre in questi casi, è ancora lungo, ma intanto l’Ospitalese può guardare tutti dall’alto in basso, decisa a rimanere lassù fino alla fine del campionato, per festeggiare nel modo migliore il suo 30° compleanno e una storia cominciata nel settembre del 1990 con una sconfitta (e che sconfitta: 9-1!) ad opera della Giacomense del presidente Mattioli e della famiglia Colombarini, che da lì, dal fondo della Terza Categoria, cominciarono la scalata alla Spal e alla Serie A.

 

 

 

   

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI 

tutto lo sport

Notizie del giorno


ANIMALI DAL MONDO / 75

Spara al suo cane trascinandolo in strada: «Sono cacciatore, sparo a chi mi pare» 

                        [Apri]

                     [Precedenti]