Nicola Mimmi ricorda Andrea Cacciari

 

Andrea Cacciari vincitore di un torneo al CT Felsineo di Bologna, insieme al M° Tellarini (1976)

 

 

Siamo ancora tutti molto tristi per la scomparsa di Andrea Cacciari, morto in un incidente stradale alla rotonda di Budrio. Abbiamo scoperto da giornali e tv che ad Andrea spetta anche il poco invidiabile primato di “prima vittima in Italia del monopattino elettrico”. Qui Nicola Mimmi ricorda per noi l’amico e la sua grande passione per il tennis.

 

Andrea Cacciari non era un talento e lui lo sapeva benissimo, amava il tennis e odiava perdere. Ha sempre messo in campo tutto quello che aveva, un grande cuore una regolarità pazzesca e una resistenza fisica unica.

Con lui in campo non ci stavi meno di tre ore e poi ne uscivi sconfitto. E se per caso vincevi il giorno dopo in campo eri letteralmente a pezzi. I suoi avversari erano arrivati al punto di sperare di evitarlo nei Tornei anche se sapevano di batterlo, ma sapevano quanto dovevano soffrire. Molti giocatori scrutavano il tabellone del torneo subito dopo avere visto il proprio nome cercavano quello di Cacciari, e tiravano un sospiro di sollievo se lo vedevano collocato dalla parte opposta. Andrea era veramente un "Guerriero" in campo non mollava una palla e come si suol dire "il punto te lo dovevi guadagnare".

Con Andrea ho fatto molti corsi e allenamenti sempre sotto la guida del Maestro Tellarini. Abbiamo iniziato a Molinella per poi trasferirci al Felsineo di Bologna dove insieme abbiamo trascorso anni bellissimi. Ci allenavamo spesso anche nel nuovo campo da tennis di Selva Malvezzi, fortemente voluto dal papà di Andrea, Dino.

Nel 1986 è stato il mio allenatore e sotto la sua guida io, Selmi, Frattini e Marchi abbiamo raggiunto per la prima volta per Molinella la qualificazione al tabellone regionale di Coppa Italia. Grazie ad Andrea la mia e quella di Michele Selmi fu una delle stagioni più belle e ricche di risultati, sia in singolo che in doppio”.

Nicola Mimmi

 

Corso del M° Tellarini, 1972: Andrea Cacciari è il secondo in ginocchio da sx; il terzo è Nicola Mimmi. Nella foto si riconoscono tra gli altri, da sx in piedi: Mainardi, Galassi, Capelletti, Bevilacqua, Scola, Bertuzzi; in ginocchio: Bonazzi, Lullini e Marisaldi.

 

 

Serata al Ristorante Gastone: Cacciari viene premiato come miglior Allievo della stagione 1972.

 

 

CT Molinella, Corso1982/1983. Andrea, al centro della foto in piedi, è al suo primo corso, ha appena conseguito la qualifica di Istruttore Regionale Fit. A sinistra, in piedi, il presidente Pietro Ungarelli, più a destra i consiglieri Bianchetti e Selva.

 

 

CT Molinella, Corso 1983/1984: si riconoscono tra gli altri Bevilacqua, Nori, Tamburini, Tinti, Roda ecc.

 

   

 


PROSSIMI APPUNTAMENTI 

tutto lo sport

Notizie del giorno


ANIMALI DAL MONDO / 80

Cani salvati dai canili scoprono per la prima volta la gioia del mare

                            [Apri]

                     [Precedenti]