CICLISMO

Una difficile ripartenza: l'incertezza delle gare, le paure degli organizzatori

 

 

 

C’è molta incertezza riguardo il futuro immediato del ciclismo. I primi a ripartire avrebbero dovuto essere gli Under 23, ma il calendario ufficioso delle gare in programma a partire dal 18 luglio non è stato ancora confermato.

Di fatto, nonostante la ripresa fosse stata annunciata per il 4 maggio, tutto è ancora fermo. E sono trascorsi più di due mesi. Proprio l’altro giorno (il 7 luglio, ndr) la Federazione Ciclistica Italiana ha ritenuto di dover rassicurare le società, precisando che “il rischio di contagio e diffusione del Covid-19 comporta l’adozione di specifiche cautele e misure protettive – di qui la fondamentale importanza di osservare le linee guida e di attuare i protocolli di sicurezza – inserendosi nelle ordinarie regole che disciplinano le responsabilità civili e penali dei dirigenti sportivi”.

Ma gli organizzatori frenano, in ragione dei costi aggiuntivi che tutto ciò comporterebbe e del carico di responsabilità che graverebbe ugualmente sulle società dilettantistiche. Risulta che alcune squadre, sempre per gli stessi motivi, non fanno ancora allenare insieme i loro ragazzi.

 

Link > https://www.federciclismo.it

 

   

 


PROSSIMI APPUNTAMENTI 

tutto lo sport

Notizie del giorno


ANIMALI DAL MONDO / 81

Roma, cane anziano gettato fra i rifiuti. I suoi soccorritori l’hanno chiamato Spillo

                           [Apri]

                     [Precedenti]