PAUSA CAFFE'

Triste, solitario y final: antologia di pensieri dedicati al grande campione scomparso

 

 

 

 

Il professor Luca Richeldi, pneumologo, a Linea Notte: L’ultima magia di Maradona? Essere riuscito a far retrocedere il Covid in seconda pagina. Le prime pagine dei giornali e delle televisioni sono tutte per lui, il Covid sembra sparito”.

 

Maurizio Crosetti di Repubblica: “A Napoli circola già una storiella su di lui. Maradona muore e va in Paradiso. Dio l’accoglie e gli dice: Dunque, saresti tu quello della mano di Dio?! Norisponde Maradona – quello era solo il primo gol all’Inghilterra. Se tu avessi visto anche il secondo, avresti capito che ... Io sono Dio!”.

 

Lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni racconta che un giorno Maradona gli confidò: “Se anche fossi tutto vestito di bianco e mi arrivasse un pallone infangato, stopperei di petto senza pensarci, palleggerei di ginocchio e di sinistro farei gol”.

 

L’addio di Pelé: “Questo era solo il primo tempo. Il secondo lo giocheremo in Paradiso”

 

Eraldo Pecci, che fu suo compagno di squadra: “Se è vero che quando esce di scena un campione ritirano la sua maglia, oggi, come minimo, si dovrebbe ritirare il pallone. Perché Maradona non è stato solo un grande calciatore, il più grande di tutti: Maradona era il calcio”.

 

Carlo Ruffo, napoletano: “Eri un extraterrestre. Grazie di esseri esibito su questo pianeta”.

 

Un anonimo tifoso del Bologna: “Con Maradona in squadra, anche noi avremmo potuto andare in Champions e magari l’avremmo anche vinta”.

 

https://www.facebook.com/sportivamente.molinella/

 

 

 

 

 

 

   

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

 BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI

Domenica 17 gennaio
in tutte la parrocchie

tutto lo sport

Notizie del giorno


ANIMALI DAL MONDO / 81

Roma, cane anziano gettato fra i rifiuti. I suoi soccorritori l’hanno chiamato Spillo

                           [Apri]

                     [Precedenti]