CICLISMO / GIOVANISSIMI

UP Calderara: bilancio attività 2020 e obiettivi 2021

 

 


RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

E’ tempo di consuntivi, bilanci e nuovi progetti per l’ U.P. Calderara. Chiusa l’attività del ciclocross, dopo una prima fase di riposo con attività alternative quali nuoto e preparazione fisica in palestra, i ragazzi si stanno preparando per la nuova annata sportiva che, Covid permettendo, riprenderà l’ultima domenica di marzo. La stagione 2020, dimezzata per le note vicende pandemiche, è da valutate certamente in modo positivo; raggiunti gli obiettivi prefissati con i giovani della Società che hanno variato le loro attività alternandosi con prove su strada e mtb in funzione di quella multidisciplinarità necessaria per la crescita armonica dei ragazzi fornendo l’ acquisizione di abilità trasferibili ed una buona base di esperienze e capacità di adattamento alle diverse situazioni. I 32 successi dei Giovanissimi alternati tra le gare di mtb disputate tra Veneto, Toscana e Trentino e le prove del Bologna Baby Cup, in cui l’ U.P. Calderara ha vinto la classifica finale, anche se è stato possibile gareggiare solo da Agosto hanno fatto propendere i dirigenti per la prosecuzione delle attività, per i Giovanissimi Cat. G 6 in procinto del passaggio di categoria, con il ciclocross. Questa attività ha consentito a 3 ragazze (Emma Scalorbi, Sara Riccio, Martina Negrini) e a 2 ragazzi (Michele Marzari, Diego Canetti) di partecipare alle manifestazioni di ciclocross del Giro d’Italia ed alla società di vincere il Tour dell’Adriatico femminile con ottimi risultati, sempre nella Top Ten le ragazze e piazzamenti entro i 30 per i maschietti, confermati anche ai Campionati Italiani di Lecce, ma anche di incrementare ed approfondire le loro conoscenze culturali visitando nuove città e Regioni.

Per il 2021 gli obiettivi, in continuità con il principio della multidisciplinarietà, sono certamente la riconferma della partecipazione di tutti gli iscritti, nessuno escluso ed ognuno con le proprie possibilità, alle manifestazioni regionali ed extraregionali su strada e mtb con 20 tesserati della Categoria Giovanissimi.

Il passaggio alla categoria Esordienti consentirà ai 6 tesserati della Società (4 femmine e 2 maschi) di integrare con le nuove esperienze su pista le proprie abilità motorie acquisendo ulteriori competenze che tali prove consentono.

Per dirigenti, genitori ed amici della Società prioritario rimane sempre l’aspetto della sicurezza sia in gara che in allenamento, ma anche nell’ambiente con attenzione particolare al rispetto delle regole imposte dalla situazione pandemica del Covid perché il ciclismo rimanga fonte di divertimento, socializzazione e integrazione.

Maria Rosa Manferrari

 

   

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

tutto lo sport

Notizie del giorno


ANIMALI DAL MONDO / 82

La storia triste di Heart, il vecchio cane che è morto dopo aver visto il mare

                         [Apri]

                     [Precedenti]